Aumento della disponibilità della macchina attraverso la digitalizzazione
Porta aperta - porta chiusa! In sistemi e macchine in rete complessi, le informazioni funzionalmente 
sicure relative alla posizione della porta e al meccanismo di ritenuta non sono più sufficienti. 
Numerosi dati diagnostici comunicati tramite IO-Link e sistemi bus aiutano nella risoluzione dei 
problemi e forniscono approfondimenti sullo stato dei sistemi. Per semplice configurazione, ad es.
 nella rete ProfiNet, i costi di cablaggio vengono salvati, anche i segnali di sicurezza corrono 
sul bus. La serie MGB di EUCHNER rende l'utilizzo della tecnologia di sicurezza di rete all'avanguardia.

Tutto sotto controllo: gestione delle autorizzazioni di accesso
Non solo l'essere umano deve essere protetto dai rischi della macchina, anche il costoso processo 
di produzione non deve essere interrotto da interventi non autorizzati o accidentali. 
Interruttori a chiave o password non sono più abbastanza sicuri qui. La soluzione: un sistema 
di chiavi elettroniche che gestisce centralmente le autorizzazioni di accesso. Ma EUCHNER EKS 
può fare molto di più: le chiavi possono essere memorizzate, per esempio. limitato nel tempo 
o bloccato in caso di perdita. Diversi livelli di accesso per macchine diverse, amministrazione 
di gruppi di utenti e molto altro: EKS lo rende possibile!
Metodi elettronici per evitare la manipolazione
Quando i dispositivi di sicurezza sono collegati, di solito c'è qualcosa dietro. 
Spesso, alcuni lavori possono essere eseguiti solo con la porta di sicurezza aperta, 
ma ciò può essere pericoloso! Con attuatori codificati elettronicamente, "sposati" con il relativo 
interruttore di sicurezza, la manipolazione può essere ampiamente impedita. 
Tuttavia, se il lavoro è richiesto con la porta di sicurezza aperta, il rischio potrebbe essere, 
ad esempio, essere ridotto limitando i movimenti dell'asse e premendo un interruttore di abilitazione. 
Per attivare queste funzioni di sicurezza, EUCHNER ha sviluppato una procedura per la selezione 
funzionalmente sicura delle modalità operative basata sull'EKS-FSA. Solo coloro che sono adeguatamente 
formati riceveranno la chiave EKS personificata per svolgere lavori a maggior rischio.

Come ti piace - personalizzazione dei prodotti di sicurezza
Nessuna applicazione di sicurezza è uguale all'altra. Spesso, ad es. l'arresto di emergenza deve 
essere integrato nella serratura della porta oppure i pulsanti di richiesta e di conferma sono richiesti
 direttamente sulla porta di sicurezza. Con le versioni speciali "estese" per gli interruttori di sicurezza
 con meccanismo di ritenuta, EUCHNER può soddisfare molti di questi requisiti. Con il nuovo MGB2 Modular, 
l'utente può persino eseguire personalmente l'adattamento funzionale: inserendo i sottomoduli funzionali, 
il Box multifunzionale può essere adattato dall'utente all'applicazione specifica. Oltre venti diversi 
sottomoduli offrono una vasta gamma di possibilità per questo. E i nuovi moduli su richiesta del cliente 
sono già possibili da piccole quantità. In definitiva, la varietà di varianti disponibili e possibilità
di personalizzazione della facilità d'uso e quindi della produttività.
Più piccolo è, meglio è: dimensioni sempre più piccole per interruttori di sicurezza
Mentre in passato l'aspetto di una macchina di produzione ha ricevuto molta meno attenzione degli 
aspetti funzionali, il design è diventato sempre più importante per diversi anni ed è spesso inteso 
come la conferma di un elevato standard qualitativo. Per i prodotti della tecnologia di sicurezza,
 ciò significa spesso che dovrebbero sparire il più possibile nel rivestimento della macchina. 
Tuttavia, la loro funzione deve rimanere invariata. Fortunatamente, gli alti livelli di integrazione
 elettronica di oggi stanno riducendo i circuiti stampati e le tecnologie innovative consentono dimensioni
 sempre più piccole. Ad esempio, il più piccolo attuatore RFID di EUCHNER con le dimensioni di un tassello 
di plastica da 6 mm può essere installato quasi invisibilmente nella porta.

 

Condividi questa news